Vendere su eBay e su Amazon

Vendere su eBay e su Amazon


Una scelta sicuramente importante, nel momento in cui si decide di lanciarsi nella vendita online, è sicuramente come e dove vendere i propri prodotti/servizi. Si può scegliere ad esempio di creare un proprio e-Commerce e di puntare a marketplace già affermati come eBay o Amazon.

eBay, fondato nel lontano 1995, è oggi il più grande mercato online del mondo e rappresenta un buon modo per far conoscere un prodotto e per dargli visibilità. inoltre, può essere utilizzato anche solo come strumento di marketing qualora si abbia già un e-Commerce e si voglia diffondere il marchio. Rispetto ad Amazon, dove l’immagine è scelta da Amazon stesso, eBay offre la possibilità di personalizzare le foto dei prodotti e questo è senz’altro un punto di forza, tuttavia va detto che eBay ha un costo non da poco e questo è vero soprattutto per i venditori professionali. Se, infatti, si vendono prodotti con un basso margine di guadagno, il vantaggio va quasi interamente a vantaggio della piattaforma.

Amazon, nato nel 1994 come rivenditore di libri, ha dalla sua la facilità di gestione e la stabilità nel tempo. L’azienda, infatti, si occupa di tutto quello che riguarda il post-vendita, senza pesare minimamente sul venditore. Amazon, infatti, raccoglie il pagamento e lo deposita due volte al mese sul conto corrente del venditore al netto delle tariffe; inoltre il venditore non è tenuto a spedire fatture, richieste di pagamento, solleciti o il tracking della spedizione. Come anticipato, Amazon lascia poco spazio alla personalizzazione e anche i costi non sono esattamente alla portata di tutti, tuttavia la scelta di utilizzare Amazon può essere un’ottima idea quando la vendita online è uno dei tanti canali in cui piazzare un prodotto o quando si riesce a controllare molto bene i prezzi di produzione e di vendita.